Riservata

Comune di: Monteroduni (IS)

  • Indirizzo: Piazza Municipio 1
  • C.A.P.: 86075
  • Prefisso telefonico: 0865
  • Telefono: 0865 491586
  • E.mail: monteroduni@virgilio.it
  • Pec: demografici.monteroduni@pec.it
  • Internet: www.comune.monteroduni.is.it
  • Nome Abbitanti: monterodunesi
  • Santo Patrono: San Michele - 29 settembre
  • Primo Cittadino: Sindaco Custode Russo
  • 41.521944443, lng: 14.17611111
  • Superficie: 37.22 Kmq
  • Altitudine s.l.m.: 468 mt
  • Abitanti: 2.267
  • Densità: 60,91 ab./Kmq
  • Codice ISTAT: 094030
  • Codice catasto: F601
  • Comune Montano: Totalmente montano
  • Sole Sorge : 06:20:53
  • Sole Tramonta : 19:50:39
  • Distanza da

Descrizione

Comune agricolo montano di origine medievale.

I monterodunesi presentano un indice di vecchiaia piuttosto alto e sono distribuiti nel capoluogo comunale e nelle località di Sant'Eusanio, Campo la Fontana, Campo Sant'Angelo, Capotrio, Colle Sinacchio, Coste San Nazzaro, San Nazzaro, Starze, Valle Pratese.

Il centro abitato sorge su un colle, dal quale domina la valle del Volturno.

Nel nucleo più antico le abitazioni in pietra contribuiscono a mantenere al borgo il suo aspetto originario, mentre al di fuori dell'area di primo insediamento i nuovi fabbricati presentano una tipologia costruttiva certamente più moderna ma meno interessante.

Una significativa espansione edilizia di tipo residenziale ha interessato l'area a valle, in località Sant'Eusanio.

Il profilo geometrico del territorio è assai discontinuo, comprendendo la parte a valle fino alla riva sinistra del Volturno e le pendici dei monti Caruso e la Croce che raggiungono quote massime intorno ai 1.100 metri.

Il paesaggio, dominato a nord-ovest dalla catena delle Mainarde, non è comunque aspro.

Lo stemma, concesso con Decreto del Presidente della Repubblica, raffigura tre colli d'oro in campo rosso sovrastati da una stella d'argento a sei raggi.

 

Localizzazione

Il territorio comunale è attraversato dalla statale 85 Venafrana, da cui si dirama la provinciale che porta al centro abitato.

L'Autostrada del Sole A1 si imbocca ai caselli di San Vittore, verso Roma, a 32 chilometri, e di Caianello, in direzione di Napoli, a 38 chilometri.

La stazione ferroviaria, a quattro chilometri dal capoluogo comunale, si trova lungo la linea Campobasso-Vairano; il porto e l'aeroporto più vicini distano rispettivamente 103 e 98 chilometri ma a 198 km c'è l'aeroporto "L.

da Vinci" di Roma/Fiumicino.

La qualità dei collegamenti con le principali direttrici di traffico è decisamente buona: non ci sono praticamente mai problemi di percorribilità delle strade e la statale 85, asse viario importantissimo e trafficato, consente di raggiungere rapidamente i punti di riferimento principali.

Tra questi naturalmente Isernia, polo di gravitazione per il commercio, i servizi e la pubblica amministrazione; il comune intrattiene tuttavia relazioni importanti anche con Venafro e gli altri centri della valle del Volturno.

 

Storia

Le origini del primo insediamento non sono ancora accertate; quello attuale affonda comunque le proprie radici storiche nel periodo longobardo.

Il feudo appartenne ai d'Evoli, ai Gaetani, ai d'Afflitto per più di un secolo e mezzo e, a partire dalla fine del XVII secolo, ai Pignatelli che lo detennero fino alla fine dell'epoca feudale.

Nel 1807 il comune fu eletto a capoluogo di mandamento con giurisdizione su Castelpizzuto, Longano, Macchia d'Isernia e Sant'Agapito; nel 1815 un nuovo intervento sulla struttura amministrativa incluse il territorio nel mandamento di Isernia, alle cui vicende storiche il comune è sempre stato legato, anche nell'esperienza del brigantaggio, della fedeltà al Regno di Napoli e della conseguente ostilità agli ideali repubblicani e all'unificazione.

Nel 1837 la comunità fu decimata da un'epidemia di colera.

L'elemento di spicco del patrimonio storico-architettonico è il castello Pignatelli.

 

Economia

Oltre agli uffici municipali e postali il comune ospita una stazione dei carabinieri ed una del corpo forestale dello Stato.

Una discreta dotazione libraria si registra presso la biblioteca comunale mentre, a parte un campo sportivo, mancano impianti per la pratica dello sport degni di nota.

Nelle strutture scolastiche locali è possibile frequentare tutte le classi dell'obbligo; gli studenti degli istituti di istruzione secondaria di secondo grado si recano ad Isernia.

Il sistema dei servizi socio-sanitari conta su una farmacia e sul servizio di igiene e sanità della Usl; per le altre prestazioni è necessario rivolgersi altrove.

Vi sono strutture ricettive per la ristorazione ed il soggiorno, che traggono beneficio anche dal flusso di traffico che interessa la statale 85.

Il quadro delle attività economiche vede ancora in primo piano l'agricoltura: nelle numerose aziende agricole, anche a struttura cooperativa, si coltivano frumento, frutta, ortaggi, vite ed olivo che danno anche alimento all'industria molitoria, olearia ed enologica.

Le altre attività produttive investono i settori più disparati: editoriale e tipografico, florovivaistico, elettromeccanico, edile, tessile e dell'abbigliamento; vi sono inoltre imprese operanti nei settori della lavorazione del legno e dell'arredamento.

La rete commerciale è più che adeguata a soddisfare le esigenze della popolazione residente e comprende anche attività di distribuzione all'ingrosso ed import-export; il credito e l'intermediazione finanziaria completano il quadro del terziario.

Il tessuto economico di Isernia e la zona industriale di Pozzilli, a breve distanza, assorbono la manodopera in eccesso.

 

Relazioni

I rapporti con l'esterno sono caratterizzati essenzialmente dal pendolarismo.

Notevole l'Eddie Lang Jazz Festival, rassegna di musica che da alcuni anni porta artisti di varie nazionalità ad esibirsi all'interno del parco del castello e coinvolge tutto il centro storico.

La festa del Patrono, S.

Michele, si celebra il 29 settembre.

È il paese di origine della famiglia di Thomas Foglietta, senatore degli Stati Uniti, nominato ambasciatore Usa in Italia nel 1997.

Carto-Guida Parchi, Mare e Montagna
Attrattive Naturali, Boschi, Monti, Oasi, Parchi, Riserve, Fiumi, Laghi, Itinerari Naturalistici, Mare, Stazioni Sciistiche

Carto-Guida Cultura e Arte
Siti Archeologici, Castelli, Torri, Palazzi, Borghi, Musei, Monumenti, Chiese, Abbazie, Cattedrali

Carta Turistica
Cartina Turistica del Molise