Riservata

Comune di: Montemitro (CB)

  • Indirizzo: Via Makarska 11
  • C.A.P.: 86030
  • Prefisso telefonico: 0874
  • Telefono:
  • E.mail: comune@comune.montemitro.cb.it
  • Pec: comune.montemitro@pec.it
  • Internet: www.comune.montemitro.cb.it
  • Nome Abbitanti: montemitrani
  • Santo Patrono: Santa Lucia - Primo venerdì, di maggio
  • Primo Cittadino: Sindaco Sergio Sammartino
  • 41.888055555, lng: 14.646388888
  • Superficie: 16.3 Kmq
  • Altitudine s.l.m.: 508 mt
  • Abitanti: 454
  • Densità: 27.852,76 ab./Kmq
  • Codice ISTAT: 070045
  • Codice catasto: F569
  • Comune Montano: Totalmente montano
  • Sole Sorge : 07:24:17
  • Sole Tramonta : 16:32:19
  • Distanza da

Descrizione

Comune agricolo collinare di origine medievale.

I montemitrani, di origine slava, caratterizzati da un indice di vecchiaia particolarmente elevato, sono concentrati in un unico centro abitato che è situato su un colle ricco di vegetazione e si espande dolcemente nella vallata verdeggiante.

Il territorio, dal profilo vario e ondulato, è ricco di boschi ed è attraversato dal fiume Trigno.

Il paesaggio gode di un'ampia veduta sulla vallata del fiume.

Il clima è quello proprio delle zone collinari: mite e temperato sia in estate che in inverno.

Lo stemma, conceso con Decreto del Presidente della Repubblica e non ancora disegnato, raffigura nella prima metà una torre d'oro in campo rosso con la scritta "DANICA"; nella seconda metà l'immagine di Santa Lucia.

 

Localizzazione

Si trova sul versante destro del medio corso del fiume Trigno che segna il confine con l'Abruzzo.

La viabilità provinciale la collega, dopo un tragitto di sette chilometri, alla strada statale 650 Fondo valle Trigno che rappresenta uno dei principali assi viari della regione ed assicura collegamenti rapidi con il litorale adriatico.

Il casello di Vasto sud, a 28 km, immette nell'A14 Adriatica; la stazione ferroviaria di Vasto-San Salvo, lungo la linea Bologna-Bari, si trova invece a 35 km.

Per i collegamenti aerei la pista più vicina è a 109 km, ma un maggior numero di collegamenti nazionali ed internazionali è offerto dallo scalo di Napol/Capodichino, a 167 km; l'aeroporto intercontinentale "L.

da Vinci" di Roma/Fiumicino dista invece 267 km.

Il traffico marittimo fa capo al prto  più vicino, a 112 km o a quello più attrezzato, 172 km.

Fa parte della Comunità montana "Monte Mauro"; per le strutture burocratico-amministrative, il commercio e l'istruzione secondaria gravita verso Campobasso, Termoli, Larino e Vasto (CH).

 

Storia

Le notizie storiche più antiche risalgono al 1276, quando ne era signore Gentile della Posta.

Per un lungo periodo di tempo se ne perdono le tracce fino al XV secolo, quando risulta infeudata ai Carafa.

Da allora e fino al 1901 la sua storia segue le vicende di Montefalcone nel Sannio, dapprima attraverso le medesime dominazioni feudali e poi, in seguito all'eversione dei feudi, come frazione del comune di San Felice del Molise, a sua volta sottoposto al governo di Montefalcone nel Sannio.

Fin dal 1864 aveva fatto istanza al governo regio per essere dichiarata comune autonomo: l'istanza è stata accolta nel 1901.

Fin dal Cinquecento è stata teatro dell'insediamento di una colonia slava e, come risulta dal Galanti, i suoi abitanti hanno avuto lingua, usi e costumi slavi almeno fino alla fine del secolo scorso.

Il suo nome ha avuto varie trasformazioni ma non se ne conosce l'etimologia: nei cedolari del 1320 era "Mons militus", poi si chiamò "Monte Mitulo" e "Santa Lucia di Monte Mitulo", nel 1648 "Monte Mirto" ed infine il toponimo si è evoluto nell'attuale.

Nel patrimonio storico e architettonico figurano l'antica chiesa parrocchiale di Santa Lucia e la cappella, anch'essa dedicata alla Santa, posta a tre chilometri dal paese, sul monte Baiardo.

L'attuale tendenza al decremento demografico risale all'inizio del secolo.

 

Economia

Il comune ospita gli uffici municipali ordinari e l'ufficio postale; la Pro Loco si impegna a tenere viva la tradizione.

Le strutture sanitarie consistono in una farmacia e nell'ambulatorio comunale; nelle scuole del posto si impartisce unicamente l'istruzione primaria ma il disagio per i piccoli pendolari è limitato dalla vicinanza di Montefalcone nel Sannio, che invece dispone della scuola media.

Le opportunità per trascorrere il tempo libero sono decisamente modeste: gli impianti sportivi si limitano al campo di calcio e mancano del tutto le strutture ricettive.

La popolazione, che conduce una vita tranquilla e piuttosto appartata, vive dello sfruttamento delle risorse della terra per il pascolo degli armenti e le colture di cereali, olivo, vite e alberi da frutta; si producono anche salumi, latticini, olio e vino.

Non mancano le aziende industriali, che operano nel settore edile e dei materiali da costruzione; il loro apporto al quadro economico è tutt'altro che irrilevante, soprattutto ove si considerino le dimensioni della comunità.

Il terziario è costituito dalla rete commerciale, modesta ma sufficiente a soddisfare le esigenze della popolazione; il tenore di vita ed i livelli di reddito non raggiungono comunque valori elevati: ne dà la prova l'assenza di servizi di credito ed intermediazione finanziaria.

 

Relazioni

I pescatori sportivi utilizzano il fiume Trigno per la loro attività preferita; a determinare i flussi di traffico più rilevanti sono tuttavia gli emigrati, che tornano al paese natio durante il periodo estivo, e gli appassionati del folclore, che in questo comune diventa ricerca delle radici culturali esotiche: in agosto si svolgono infatti manifestazioni particolari a tutela delle tradizioni in lingua croata, che richiamano numerosi visitatori dalle zone limitrofe.

La festa della Patrona, Santa Lucia, ricorre l'ultimo venerdì di maggio (ma si festeggia anche il primo venerdì dello stesso mese) e si celebra con una processione alla cappella di Monte Baiardo ed una fiera di merci varie il giorno precedente; nel clima di festa si fa abbondante consumo di ventricina, un gustoso salame piccante prodotto dai norcini locali.

Carto-Guida Parchi, Mare e Montagna
Attrattive Naturali, Boschi, Monti, Oasi, Parchi, Riserve, Fiumi, Laghi, Itinerari Naturalistici, Mare, Stazioni Sciistiche

Carto-Guida Cultura e Arte
Siti Archeologici, Castelli, Torri, Palazzi, Borghi, Musei, Monumenti, Chiese, Abbazie, Cattedrali

Carta Turistica
Cartina Turistica del Molise