Riservata

Comune di: San Giovanni in Galdo (CB)

  • Indirizzo: Via Guglielmo Marconi 29
  • C.A.P.: 86010
  • Prefisso telefonico: 0874
  • Telefono:
  • E.mail: sangiovanniingaldo@tiscali.it
  • Pec: comunesangiovanniingaldo@pec.leonet.it
  • Internet: www.comune.sangiovanniingaldo.cb.it
  • Nome Abbitanti: sangiovannari
  • Santo Patrono: San Giovanni Battista - 29 agosto
  • Primo Cittadino: Sindaco Mario Piunno
  • 41.588055555, lng: 14.748055555
  • Superficie: 19.45 Kmq
  • Altitudine s.l.m.: 552 mt
  • Abitanti: 624
  • Densità: 32.082,26 ab./Kmq
  • Codice ISTAT: 070066
  • Codice catasto: H920
  • Comune Montano: Totalmente montano
  • Sole Sorge : 07:22:54
  • Sole Tramonta : 16:32:54
  • Distanza da

Descrizione

Comune agricolo collinare di origine medievale.

La comunità dei sangiovannari, caratterizzata da un indice di vecchiaia eccezionalmente elevato, è concentrata in un unico centro abitato posto su una collina.

Nel centro storico, arroccato in cima al colle, le abitazioni sono vecchie e in prevalenza unifamiliari; nella zona di nuovo insediamento, allungata lungo l'arteria principale che attraversa il centro, i fabbricati sono moderni ed assumono in prevalenza una struttura condominiale.

Nel territorio, dal profilo vario e ondulato, ricco di olivi, non ci sono vette di particolare importanza.

Il paesaggio è ampio e aperto sulla valle del Fortore; il clima mite rende la campagna ancora più rigogliosa.

Lo stemma ovale, sormontato da una corona principesca, raffigura un agnello crocifero; avvolta attorno all'asta della croce una lista reca la scritta "Ecce Agnus Dei".

 

Localizzazione

Allungata su un colle a nord-est del capoluogo regionale, è attraversata dalla viabilità secondaria che collega i tracciati delle statali 87 Sannitica e 645 Fondo valle del Tappino, importante asse di comunicazione con la Puglia, che corre a sette chilometri dall'abitato.

Il casello di Termoli-Molise, a 72 km, immette nella A14 Adriatica; più lontana l'Autostrada del Sole A1, cui si accede dai caselli di San Vittore, a 102 km verso nord, e Caianello, a 108 km verso sud.

Non direttamente servita dai collegamenti ferroviari, trova tuttavia la stazione più vicina a soli otto chilometri, lungo la linea Campobasso-Termoli.

L'aeroporto di naturale riferimento dista 168 km e a 268 km c'è lo scalo "L.

da Vinci" di Roma/Fiumicino, che consente di effettuare collegamenti intercontinentali diretti.

Il traffico marittimo fa capo al porto mercantile distante 173 km.

Fa parte della Comunità montana "Fortore Molisano".

Per le strutture burocratico-amministrative e per l'istruzione secondaria gravita verso Campobasso.

 

Storia

Il ritrovamento dei resti di un tempio italico dimostra come la zona fosse abitata già in quell'epoca; la comunità attuale invece sorse probabilmente intorno all'anno mille nelle vicinanze di una chiesa intitolata a S.

Giovanni, dipendente dalla città di Gaudia; quest'ultima si trovava sulla riva sinistra del fiume Fortore, in prossimità del mare, ed esisteva ancora nel XIII secolo, come risulta da una bolla di Innocenzo IV del 1254.

L'aggiunta "in Galdo", anche se risalente ad epoca remotissima, risultò indispensabile dopo l'unità d'Italia per differenziare il comune da altri con lo stesso nome.

Alla nascita, fu feudo della badia di Santa Sofia di Benevento che lo tenne fino al 1785; in quell'anno venne incamerato al demanio con la badia e tutti gli altri feudi ad essa pertinenti.

Rimase terra regia fino al 1806; dal 1794 ebbe come utilista il cardinale Fabrizio Rufo.

Fanno parte del patrimonio storico e monumentale, oltre ai già menzionati ruderi del tempio italico, l'antica parrocchiale di S.

Giovanni Battista che faceva parte di un monastero di Templari, la chiesa di S.

Germano vescovo che nel 1896 fu dichiarata parrocchiale in sostituzione della precedente.

La tendenza al decremento demografico risale alla fine del XVIII secolo; nel 1795, infatti,  il comune contava 2.

400 abitanti.

   

Economia

Il comune non presenta un sistema di uffici e servizi pubblici particolarmente strutturato: vi si trovano gli uffici municipali ordinari e l'ufficio postale.

Nelle strutture scolastiche presenti sul posto si impartisce soltanto l'istruzione primaria e ciò costringe i più giovani ad adattarsi ben presto alla condizione di pendolari; il sistema sanitario offre ai cittadini una farmacia, l'ambulatorio comunale ed un centro di recupero per malati psichiatrici.

Gli impianti a disposizione degli sportivi e degli appassionati di attività fisica comprendono una palestra polivalente comunale; scarse invece le strutture ricettive che, limitate al settore della ristorazione, non consentono il soggiorno.

C'è, comunque, la Pro Loco.

La comunità nel complesso conduce una vita piuttosto appartata e legata alle tradizioni.

Nell'economia locale conserva un ruolo di primo piano l'agricoltura, insieme alle attività ad essa collegate, come le aziende vinicole e gli oleifici; l'industria è presente soprattutto nel settore dell'abbigliamento ma non riesce a contribuire in modo determinante alla crescita economica.

Non molto sviluppato il terziario, composto dalla rete commerciale di medie dimensioni e adeguata alle necessità della popolazione.

Mancano gli sportelli bancari.

 

Relazioni

Oltre alle risorse ambientali, sono le manifestazioni folcloristiche a richiamare visitatori: il comune mantiene infatti la tradizione delle "maitunate" (canti augurali) e dei falò del periodo natalizio; in aprile buona parte della popolazione è coinvolta in modo attivo nella rappresentazione della Via Crucis, in cui sono proprio gli abitanti a fare da attori e comparse; un gruppo folcloristico locale porta nelle feste di piazza di località italiane e straniere i canti ed i balli tradizionali della comunità.

Il Patrono è S.

Giovanni Battista e si festeggia il 29 agosto con manifestazioni religiose cui si affianca la "Sagra del frecassé" (piatto a base di interiora di agnello e uova).

Carto-Guida Parchi, Mare e Montagna
Attrattive Naturali, Boschi, Monti, Oasi, Parchi, Riserve, Fiumi, Laghi, Itinerari Naturalistici, Mare, Stazioni Sciistiche

Carto-Guida Cultura e Arte
Siti Archeologici, Castelli, Torri, Palazzi, Borghi, Musei, Monumenti, Chiese, Abbazie, Cattedrali

Carta Turistica
Cartina Turistica del Molise