È il largo che va dalla Porta Sud della città al vecchio Ospedale Civile, una volta convento dei Padri Cappuccini e da cui ha avuto il nome

Image placeholder

Largo Cappuccini È il largo che va dalla Porta Sud della città al vecchio Ospedale Civile, una volta convento dei Padri Cappuccini e da cui ha avuto il nome. Il convento dei Cappuccini, con annessa la chiesa di S. Maria degli Angioli, fu costruito nel 1557 e divenne famoso anche perché in esso si lavoravano tessuti di lana che servivano per la confezione degli abiti talari; fu soppresso nel 1866 con la legge Rattazzi e nel 1886 venne adibito ad Ospedale Circondariale. Colpito duramente dai bombardamenti del 1943, l'ospedale venne spostato dapprima a Carpinone, quindi nella sede del Convitto Vescovile per poi tornare dopo alcuni anni nella vecchia sede, dove é rimasto fino al 1984, allorquando è entrato in funzione il nuovo complesso ospedaliero di Via S. Ippolito; i locali dell'ex convento ora accolgono gli uffici amministrativi dell'Azienda Sanitaria Locale. Il Largo Cappuccini è abbellito da numerosi ippocastani, alberi secolari che per i cittadini di Isernia sono gli ALBERI per antonomasia; infatti i nostri contadini chiamano detto largo semplicemente ''gli alberi''. Da Largo Cappuccini partono le due circonvallazioni, Via Occidentale e Via D'Apollonio (ex ViaRoma già Via Orientale), e la strada che porta all'eremo dei SS.Cosma e Damiano.

Tratto da : Isernia - Fernado Cefalogli - Cosmo Iannone Editore


12/07/2018

Fernamdo Cefalogli

2115

Facebook