In caso di terremoto o calamità naturali

Isernia è in zona nera per i terremiti e visto che il sito del Comune di Isernia non ne accenna pubblico le zone di raccolta e di attesa per la popolazione di Isernia.


In caso di terremoto o calamità naturali

Area di prima attesa

Utilizzabili per un tempo compreso tra poche ore e qualche giorno. La popolazione riceve le prime informazioni sull'evento e i primi generi di conforto. Presso ognuna di esse ci saranno due vigili urbani, coadiuvati da personale della questura di Isernia. Ad essi, si aggiungeranno i volontari della Protezione Civile e quelli delle associazioni presenti sul territorio.

Zona AA1
Parcheggio Ospadale ‘F.Veneziale’, Via S.Ippolito
GPS 41.582206, 14.220550
358,00 slm
parcheggio di circa 4500mq , asfalto

Zona AA2
Cattedrale, Piazza Andrea D’Isernia
GPS 41.590447, 14.226513
432,00 slm
parcheggio di circa 2500mq Lastricato e asfalto

Zona AA3
Parco delle rimenbranze – villa comunale, Pazza T.Tedeschi
GPS 41.594006, 14.231236
456,00 slm
Verde pubblico di circa 13500mq Prati, asfalto, pavimentazione varie

Zona AA4
Piazza Stazione – Terminal BUS, C.so Garibaldi, Piazza della Repubblica
GPS 41.597578, 14.235696
475,00 slm
Parcherggio , sosta bus di circa 8000mq Asfalto, lastricato in roccia

Zona AA5
Palazzetto dello sport Area parcheggio , via Giovanni XXIII
GPS 41.595933, 14.241346
471,00 slm
Parcheggio di circa 8000mq Asfalto, tera battuta

Zona AA6
San Lazzaro Spazio antistante Chiesa S,Giuseppe Lavoratore
GPS 41.609074, 14.234801
521,00 slm
Parcheggi spazi polifunzionali di circa 5500mq Terra , lastricato, cemento

Zona AA7
Castelromano, Piazza attistante Chiesa S.Salavtore
GPS 41.618967, 14.196963
646,00 slm
Piazza , parcheggio di circa 250mq Lastricato

Zona AA8
Fragnete, Piazza. Chiesa S.Maria delle Grazie, SS 627 per Colli a V.
GPS 41.585640, 14.179863
340,00 slm
Piazza , parcheggio di circa 2300mq Pavimentazione in betonelle


Area di Seconda Attesa

Previste poi due aree d'ammassamento, ovvero luoghi in zone sicure rispetto alle diverse tipologie di rischio, dove dovranno trovare sistemazione idonea i soccorritori e le risorse necessarie a garantire un razionale intervento nelle zone di emergenza. Tali aree sono facilmente raggiungibili attraverso percorsi sicuri, anche con mezzi di grandi dimensioni, e ubicate nelle vicinanze di risorse idriche, elettriche e con possibilità di smaltimento delle acque reflue. Il periodo di permanenza in emergenza di tali aree è compreso tra poche settimane e qualche mese.

Zona B1
Piazzale terminal bus in Contrada Tremolicci (Le Piane)

Zona B2
Bosco Fruscio in località Fragnete



Area di Terza Attesa

tre aree d'emergenza, cioè quei luoghi individuati in aree sicure rispetto alle diverse tipologie di rischio e poste nelle vicinanze di risorse idriche, elettriche e fognarie, in cui vengono installati i primi insediamenti abitativi per alloggiare la popolazione colpita. Dovranno essere facilmente raggiungibili anche da mezzi di grandi dimensioni per consentirne l’allestimento e la gestione. Rientrano nella definizione di aree di accoglienza o di ricovero anche le strutture ricettive (hotel, residence, camping, etc.).

Zona C1
Contrada Le Piane (antistadio)

Zona C2
Ospedale Veneziale

Zona C3
Bosco Fruscio in località Fragnete



Per chi vuole sapere:
Mappa di pericolosità sismica del territoro molisano (1.23 MB)


Questo sito utilizza sia Cookies tecnici (necessari al suo corretto funzionamento) che di profilazione propri o di terze parti (necessari al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti durante la navigazione). La prosecuzione della navigazione o l’accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies varrà come accettazione implicita alla ricezione di Cookies dal presente sito. Le configurazioni relative ai Cookies potranno essere modificate in ogni momento cliccando su Cookie Policy o utilizzando il link “Cookie Policy” in fondo alla pagina.. ( vedi cookies)