Con il suo gusto robusto ed i numerosi benefici per la salute, l'olio d'oliva è tra i migliori prodotti di base d'ogni dispensa. Può essere travolgente scegliere però quale olio comprare, poichè nei supermercati ne esistono infinite varietà (tutte non casualmente, molto attraenti).

Image placeholder

Acquistare olio d'oliva in un contenitore leggero L'olio d'oliva diventa rancido rapidamente se esposto alla luce e al calore, quindi la prima cosa che dovresti cercare è una bottiglia di vetro di colore scuro. La colorazione scura protegge l'olio per mantenerlo fresco più a lungo e garantire un gusto ottimale. Una volta arrivato a casa, conservalo in un luogo fresco e buio. foto Non si controlla la data di scadenza/spremitura A differenza del vino e del formaggio, l'olio d'oliva non migliora con l'età. In effetti, dovresti consumare la tua bottiglia di olio d'oliva entro un mese dall'apertura: inizia infatti a deteriorarsi nel momento in cui il sigillo si rompe e l'olio viene esposto all'ossigeno. Per assicurarti che il tuo olio sia ancora al massimo del gusto quando lo acquisti, ricordati di controllare la data di frangitura: questa dovrebbe essere inferiore ad un anno dal momento dell'acquisto per garantirsi un sapore dell'olio d'oliva ottimale. Controlla dov'è prodotto ed imbottigliato Cercate sempre di acquistare oli biologici, prodotti in EU, possibilmente in Italia, verificando sempre sull'etichetta il nome dell'azienda agricola, o almeno l'indicazione ''coltivato, prodotto e imbottigliato'' con il paese o la regione. Il rischio è quello di comprare un olio che sia il risultato di differenti miscele e, quindi, di scarsa qualità. Scegliere qualcosa di diverso dall'extravergine/spremuto a freddo L'olio extravergine di oliva è un'etichettatura protetta che richiede il rispetto di determinati standard, inclusa la non esposizione alle alte temperature. Pertanto, tutto l'olio extravergine di oliva viene spremuto a freddo. Gli oli che invece non sono spremuti a freddo vengono ulteriormente lavorati utilizzando il calore ed altri metodi per ridurre le impurità e neutralizzare i sapori e sono di qualità inferiore. foto Attenzione alle diciture ingannevoli Attenzione ad eventuali diciture sull'etichette dell'olio, puo' infatti capitare di trovare diciture come ''light'' oppure ''puro'' che possono essere fuorvianti. Normalmente queste diciture possono significare che l'olio è stato lavorato con calore e/o mescolato con oli di qualità inferiore. Chi è abituato a scegliere un buon olio d'oliva sa che quando viene aggiunto ad un piatto, lo completa intensificando i sapori, proprio come il sale.


21/09/2021

Tribù Golosa

2421

Facebook